Il Consorzio del Figomoro al Parlamento di Bruxelles

Brillante ...anzi brillantissima serata quella del 16 Ottobre 2013, all’interno del Parlamento Europeo alla presenza di parecchie autorità italiane, seguita dalla inattesa offerta della prima colazione che hanno presentato il Consorzio del FigoMoro.

Con la partecipazione di oltre 700 invitati di vari Paesi Europei, degli operatori politici ed economici che qui lavorano.

Una piacevole novità la scoperta del frutto, ma ancor più l’inattesa novità dei ben 19 derivati da esso ottenuti e tutti d’alta qualifica.
Stupore ed interesse ha invece riscosso l’idea del vero valore di un Consorzio che lega tra loro una sessantina di famiglie di produttori di fico che integrano il loro reddito con questa eccellenza della nostra terra.
Un discorso economico e sociale tale da dare visibilità ad una intera filiera produttiva resa possibile ….dalla volontà di pochi che sono così riusciti a dimostrarne la validità.

Stupenda anche l’idea di presentare queste lecornie abbinandole a realtà locali quali i Bibanesi, i prodotti della Latteria del Soligo, le trote della TrotaBlù ed i vini del Consorzio Venezia, che così si sono imposti all’ammirata attenzione di gole che hanno moooolto apprezzato quanto offerto in un simposio al quale c’era anche l’artista Pier Luigi Sliss che si è fatto apprezzare per la “provocazione” di una tavola imbandita colma di riflessioni artistiche e storiche.

Simpatica, ed apprezzata la presenza anche dei vicesindaci dei comuni di Cordignano e Caneva che hanno così sottolineato l’orgoglio delle due comunità per i risultati ottenuti.

Un plauso particolare all’organizzatore, il Vittoriese Onorevole Giancarlo Scottà - che per un banale incidente è…rimasto a casa a perdersi il giusto del meritato plauso per un evento lungamente preparato, il cui successo è andato oltre l’atteso.

…Spazio alle prospettive dunque e “non solo ai fighi”!